data visualization

Partire sempre da zero?

23 Luglio 2019

Una decisione da prendere quando si costruisce un grafico è da dove fare partire l’origine dei dati sull’asse Y. Per fare un grafico onesto sarebbe opportuno fare incontrare l’asse Y sempre da zero, tuttavia qualche eccezione a questa regola si può anche prevedere. Ecco un esempio: la serie storica dei residenti in Italia dal 2001 al 2018. Il grafico della figura 1, con l’origine che parte da zero non introduce nessun elemento di soggettività e infatti l’altezza di ciascuna barra è direttamente proporzionale al valore assunto dalla serie storica

figura 1 – Residenti in Italia dal 2001 al 2018

fonte: Istat

E’ evidente che così non si apprezzano le differenze perchè percentualmente sono poco rilevanti e il nostro occhio non è in grado di percepirle: per esempio dal 2017 al 2018 la popolazione italiana è diminuita di 124.000 unità pari al -0,2%. Per evidenziare questo calo che, benchè percentualmente sia minimo, assume un valore socialmente rilevante, si può immaginare di dare l’origine della serie non da zero ma da 56.000.000 in modo da evidenziare le tendenze, soprattutto quelle degli ultimi anni su cui tanta attenzione c’è stata negli ultimi mesi.

Figura 2 – Residenti in Italia dal 2001 al 2018

fonte: istat

Insomma, talvolta con attenzione e moderazione si può anche non partire da zero.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *