data visualization

Quando i grafici parlano da soli

8 Febbraio 2019
Ieri l’Istat ha diffuso i primi dati demografici riferiti all’anno 2018 che confermano le tendenze ormai in atto da alcuni anni, cioè che il rallentamento delle immigrazioni è tale da non compensare più il saldo naturale (nati – morti). Ponendo l’attenzione sulle nascite, è ormai un fatto risaputo come in Italia siano in calo da anni e numerosi ricercatori e commentatori più o meno qualificati si sono esercitati nell’individuare le cause e i rimedi.
Il grafico sotto riportato rappresenta la serie storica dei nati vivi in Italia dal 2001 al 2018 in migliaia e come spesso capita, i dati anche senza particolari elaborazioni raccontano una storia così chiara che meno attributi si aggiungono migliore è il servizio che si da all’informazione che si vuole fornire.
 
 
Nati vivi in Italia dal 2001 al 2018. Dati in migliaia
 
Fonte: anni 2001 – 2018 Istat : dati.istat.it – 2018 Istat comunicato stampa del 7 febbraio 2019
 
L’andamento della serie è chiaro: dal 2001 al 2008 c’è un leggero ma costante incremento delle nascite; questo incremento si interrompe nel 2008 dove si registra un inversione di tendenza con calo costante e rilevante. Nel 2018 si registra il minimo della serie con 449 mila nati, 121 mila in meno rispetto al 2008.
In questo caso i dati parlano da soli: basta aggiungere il riferimento temporale e il valore di  ogni singolo anno e non è necessario aggiungere altro.
Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *