attualità

Le elezioni europee

28 Maggio 2019

Domenica 26 maggio si sono tenute in tutta l’Unione Europea le elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo. Le elezioni sono un fenomeno che bene si presta ad essere rappresentato con i grafici, come in questi giorni si può osservare sia sui giornali tradizionali sia sui siti dedicati alle news. Una delle tipologie più utilizzate per descrivere la composizione delle assemblee parlamentari è utilizzare un grafico a ciambella che in qualche modo rappresenta la forma del parlamento, come quello sotto riportato nel quale i 750 puntini rappresentano gli scranni e i colori descrivono quelli che dovrebbero essere i gruppi del futuro parlamento. Cliccando sull’etichetta dell’anno è possibile confrontare la composizione del parlamento europeo del 2019 con quello del 2014.

Questa rappresentazione può sembrare visivamente accattivamente, tuttavia senza la tabella sottostante non è agevole fare i confronti tra le due tornate elettorali e la rappresentazione dei gruppi con tanti puntini colorati non agevola il confronto tra i gruppi parlamentari. Lo stesso risultato informativo può essere ottenuto con un semplice istogramma senza la necessità di ricorrere a pericolosi accostamenti cromatici e grafici interattivi.

Lo stesso tipo di istogramma può essere usato anche per rappresentare il risultato delle elezioni italiane con il confronto tra il 2019 e il 2014. Quali parti hanno vinto e quali hanno perso è immediato, come pure si evidenzia come si sia ridotto il numero dei partiti italiani rappresentati al parlamento europeo passati da 7 nel 2014 a 5 nel 2019.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *